Il design italiano di LEA CERAMICHE alla conquista della Cina. Partendo dal Guandong

Lea Ceramiche e HBI Ceramiche: partner esclusivi per il mercato cinese

 

I cinesi vogliono il design italiano: sono i big spenders, i super ricchi miliardari in cerca di beni di lusso, e l’upper middle class, il nuovo ceto medio emergente, che sempre di più chiedono prodotti dalla forte cifra stilistica, altissima qualità e totalmente Made in Italy. È su queste premesse e sulla comunanza di vedute e politiche di distribuzione che si fonda il nuovo accordo tra Lea Ceramiche e HBI Ceramiche, importante e prestigioso partner asiatico, per l’importazione e commercializzazione di prodotti Lea nel mercato cinese.

 

 

L’operazione prevede il lancio del nuovo marchio HBI Ceramiche e l’apertura di 20 showroom a partire dal prossimo anno. I prodotti Lea Ceramiche che saranno distribuiti riguarderanno principalmente la rivoluzionaria serie Slimtech, il gres laminato ultrasottile (3,5; 5,5 e 6mm di spessore) e dai formati oversize (fino a 100x300cm e 120x260cm), espressione massima di qualità, ricerca tecnologica e design. Molteplici sono infatti le collezioni Lea firmate da designer della scena internazionale: ultima, in ordine di apparizione, è Slimtech Concreto di Fabio Novembre, presentata di recente all’interno dello showroom di FOSHAN (nella provincia del GUANDONG) e a cui è stata dedicata un’importante installazione.

Il nuovo accordo rappresenta per Lea Ceramiche, già presente in Estremo Oriente con diversi progetti, tra cui l’aeroporto di Singapore o le torri Sai Wan Ho ad Hong Kong, un ulteriore e significativo passaggio nelle strategie di export del marchio, aumentandone la distribuzione internazionale.