Slimtech Naive

NaiveGrey_Part01_slide

NaiveBlack_Zenitale_slide

NaiveTerra_Part01_slide

Slimtech_Naive_Blu_Part01_slide

Immagini 365

NaiveGrey_slide

Slimtech Naive, design by Patrick Norguet, trae ispirazione da una tecnologia d’avanguardia. È l’incontro fra design e tecnologia, fra artigianato e industria, fra grès porcellanato e smalti. I pattern, che ricordano linee a matita tracciati con cura, evocano un intreccio, una rete di segni casuale che emana un candore emozionante. La leggerezza e le dimensioni delle lastre sottolineano la delicatezza di queste linee che si incrociano e diventano imprevedibili. Un gioco di segni e di ritmo per superfici vibranti e misteriose declinabili in diversi colori.

GDA17_HO_NOMINEE_RGB    Good_Design_Logo

Formati

100x100 CM 39"x39" IN
100x300 CM 39"x118" IN

Download

Altri download

Realizzazioni

Dati tecnici

Tecnologia

Gres Laminato UGL

Fuga minima consigliata

1-2 mm

Spessore

5,5 mm

Bordo

rett.

Stonalizzazione

V1
Per maggiori informazioni

Ti piace Slimtech Naive?

No
Puoi dirci cosa non ti piace?

Grazie per il tuo feedback!
Contattaci! Trova un rivenditore

Good Design Award 2018 per Lea Ceramiche

Premiata a livello globale l’eccellenza nel design industriale della collezione Slimtech Concreto firmata dall’arch. Fabio Novembre.   Selezionata tra oltre 500 aziende da una giuria internazionale di architetti, designer e direttori creativi, Lea Ceramiche, sinonimo di creatività, innovazione tecnologica e sperimentazione nel settore ceramico, è stata premiata dal Chicago Athenaeum Museum per l’eccellenza nel design …

Lea Ceramiche a Maison&Objet 2019

Dal 18 al 22 Gennaio 2019, Lea Ceramiche sarà presente a Maison&Objet, il Salone di riferimento per l’interior design a Parigi.   L’appuntamento di gennaio di Maison & Objet rappresenta tradizionalmente la vetrina per scoprire le ultime tendenze dell’abitare. All’importante appuntamento non poteva mancare Lea Ceramiche, da sempre impegnata a tradurre, con eleganza e cura …

Il design italiano di LEA CERAMICHE alla conquista della Cina. Partendo dal Guandong

I cinesi vogliono il design italiano: sono i big spenders, i super ricchi miliardari in cerca di beni di lusso, e l’upper middle class, il nuovo ceto medio emergente, che sempre di più chiedono prodotti dalla forte cifra stilistica, altissima qualità e totalmente Made in Italy. È su queste premesse e sulla comunanza di vedute …